TENARIS: Venerdì 11 maggio ultime due ore del turno SCIOPERO CONTRO GLI 8 LICENZIAMENTI

Nella finta campagna moralizzatrice scatenata dai media per attaccare gli ultimi rimasugli di Welfare pubblico, si è schierata anche laTENARIS attaccando frontalmente i lavoratori che usufruiscono dellalegge 104.

A diversi lavoratori, ad Arcore e a Dalmine, che usufruiscono di questo permesso, l’azienda ha contestato un uso distorto di questo permesso e ciò sarebbe emerso da mesi di controllo fatti da investigatori privati.

L’azienda non mira tanto a moralizzare i comportamenti ma usa la legge 104 per licenziare lavoratori non ben visti. Perciò è necessario che ci sia una risposta collettiva da parte di tutti i lavoratori.

Questa vicenda ripropone in termini nuovi l’espandersi del potere di controllo del padrone e il restringersi della privacy dei lavoratori. Lo stesso uso di agenzie investigative pone interrogativi anche ai lavoratori e al sindacato: dove inizia il diritto alla privacy e dove finisce il potere di controllo del padrone e come impedire gli arretramenti.

Il diritto alla privacy può essere a volte limitato per interessi superiori; l’amministrazione della giustizia e la sicurezza pubblica ad esempio sono certamente prevalenti su quelli dei singoli individui. Ma è certo che , senza una norma che accordi questo favore, la regola generale, anche in ambito lavorativo, sfera privata e sfera lavorativa vanno tenute separate.I DIRITTI NON SONO STATI REGALATI,DOBBIAMO EVITARE DI FARLI METTERE IN DISCUSSIONEe il miglior modo per farlo è lottare, come storia ci insegnaVenerdì 11 maggio sciopero delle ultime due ore del turno

maggio 2018

18-05tenarissciopero-104

About the Author

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *